Tutorial vetro di zucchero trasparente con isomalto

 Vetro-Isomalto-06

Vetro di zucchero trasparente con isomalto.

Ho letto fin troppi tutorial che promettono di fare del vetro di zucchero con acqua e zucchero, mi dispiace dirlo ma quello si chiama caramello. Per carità è buono da mangiare, ma è ambrato o perfino bruno, mai trasparente a meno di non volere una pappina semi solida e molto appiccicosa.Ho realizzato così i vetri delle finestre di Casa Baggins e ho fatto tutte le prove possibili per cui fidatevi se volete quel bell’effetto vetro da serial killer che si ammira nei cupcake di Dexter o nella mia torta testa zombie rassegnatevi a cercare l’isomalto.

Se l’argomento vi interessa, se volete fare gemme realistiche, biscotti di vetro impeccabili e tutto ciò che può esserci di doliciario e trasparente o magari per degli effetti speciali per una recita (una finestra da sfondare ad esempio) saltate il break

provevetro

Vetro-Isomalto-01

Ecco a voi l’isomalto, assomiglia ad una granella di zucchero e dato che non sono un chimico nè un professionista non vi starò a prendere in giro con discorsi sulle mirabolanti sculture di zucchero che si può fare.. a patto di avere mille strumenti ed una certa formazione.
Vi posso dire che l’isomalto una volta sciolto fa fili sottilissimi simili a capelli, si raffredda abbastanza rapidamente e si può usare per creare strutture reticolari ed una volta indurito assomiglia molto al vetro, ma *non* tentate di lavorarlo oltre il prenderlo con un cucchiaio e metterlo da qualche parte, intesi? Non voglio ustionati sulla coscienza.

FAQ sull’isomalto

  • Dove si trova l’isomalto? In negozi specializzati in componenti per dolci o in alternativa anche in rete ad esempio su amazon
  • Quanto isomalto occorre? Dipende da cosa dovete fare, 50g (quelli qui sopra) mi sono bastati per fare 3 gemme e 4 biscotti decorati, se si vuole fare solo dei cocci di vetro bastano ed avanzano di sicuro.
  • Che sapore ha l’isomalto? Nessuno, è una specie di zucchero che alza molto poco l’indice glicemico per cui è dolce e basta.
  • Mi occorrono strumentazioni particolari? Si e no. Come base bastano pentolino, cucchiaio e carta forno. Stampi, caramellizzatore, coloranti, sono tutti optional
  • Ma devo per forza usare l’isomalto? Nella mia esperienza? Si.. Qualcuno parla di sciroppo di mais ma io non l’ho mai visto in vendita. Per i biscotti di vetro leggo tutti parlare di “caramelle dure” per cui potrei suggerire di provare a fondere quelle. non fosse che *nessun tipo di caramella* ha funzionato con me ad eccezione di quelle al miele, che non sono trasparenti. Che posso dirvi, se scoprite altri sistemi fatemelo sapere ^_-

Vetro-Isomalto-02

Come si scioglie l’isomalto?

Semplicemente sul fuoco (medio basso) mescolando piano e continuamente. Niente bagnomaria, niente acqua. Solo girare per evitare che si attacchi alle pareti, quanto bolle così spegnere e lasciarlo riposare un po’. Se lo si lascia troppo sul fuoco e si surriscalda ulteriormente diventerà un po’ giallino.

Vetro-Isomalto-03

Come vedete entro breve sarà trasparente come vetro, quindi pronto.
Facile, facilissimo, banale, MA state attenti a mescolare con attenzione. Possibilmente mettetevi dei guanti.

Vi sembro un po’ ossessiva? ebbene mi sono data una botta di cucchiaio sporco di isomalto sul dito ed è stato paragonabile al tirarsi addosso olio bollente e super attack tutto assieme. Per chi si fosse scampato la foto dell’orrorifico effetto sul dito in questione potete anche guardarla qui a suo rischio e pericolo, quindi ripeto ATTENZIONE.

Vetro-Isomalto-04

Il vetro di zucchero può essere anche colorato, in questo caso ho messo una punta di colorante alimentare in gel wilton.

Vetro-Isomalto-07

E questo è tutto non resta che colarlo negli stampi, nei biscotti o semplicemente sulla carta forno. Attendete che si raffreddi completamente prima di muoverlo (dopo un paio di minuti sembrerà già solido ma.. IT’S A TRAP!)

Se vi serve un bel vetro seghettato colatelo sulla carta forno e quando sarà ben duro pugnalatelo con un coltello o assestategli una martellata. Funziona!

TIPS&TRIKS per l’isomalto

  • Se appoggiato sul silicone il vetro di zucchero di isomalto fa le bolle. Strano a dirsi ma è così (vedere immagine sotto) per cui i gioielli realizzati con gli stampi in silicone saranno un po’ opachi sul fondo
  • Le mani possono lasciare spiacevoli ditate sul vetro di zucchero di isomalto. Questo inoltre soffre l’umidità come qualsiasi altro zucchero.  Niente frigorifero e non accatastate i pezzi se non volete rischiare di trovarli appiccicati
  • Per eliminare le bollicine dal vetro di zucchero di isomalto basta passare sull’oggetto (la parte che era a contatto con il silicone) con la fiamma del caramellizzatore per pochi secondi. Così facendo si ottengono ad esempio gemme alimentari estremamente realistiche. (non funziona con l’accendino, o meglio funziona male. Se osservate la prima foto in basso a sinistra noterete una gemma piena di bollicine e due quasi trasparenti. quelli sono stati lunghi minuti con l’accendino e si sono un po’ deformate, oltre al fatto che non credo sia propriamente salutare come sistema)
  • Se si raffredda l’isomalto farà dei fili. Possono servirci per decorare, oppure possiamo decidere che è il momento di riscaldarlo un pochino.
  • I bordi dei pezzi di isomalto non sono taglienti (infatti viene usato per le varie vetrate che gli attori devono attraversare), ma può pungere. Lì dove la “goccia” finisce e lo strato si assottiglia molto ci possono essere creste piuttosto dolorose da ritrovarsi infilzate in un dito. Per questo (l’esperienza insegna, scegli Sweet&Geek) vi consiglio di spezzarle e gettarle via, o ri-fonderle (non ci ho mai provato, ma teoricamente dovrebbe essere possibile)
  • Se un pezzo vi si rompe è possibile scioglierne i bordi con la fiamma e saldarli nuovamente

Vetro-Isomalto-06

Questo è il risultato del vetro di zucchero con il mio stampo in silicone per le pietre preziose, in particolare la gemma a forma di cuore. Come ho detto la superficie libera è liscia e lucida ma il fondo che era a contatto con lo stampo è pieno di bollicine.

Vetro-Isomalto-05

Un terribile contro luce per farvi vedere come sono venuti i biscotti vetrata in cui ho aggiunto a posteriori la parte trasparente usando il vetro di zucchero. Non vi sembra perfettamente trasparente perchè ovviamente ha assorbito ogni imperfezione della carta forno e visto così da vicino la cosa risalta.

Bene spero che il Tutorial Vetro di zucchero trasparente con isomalto vi sia piaciuto e che possa esservi d’aiuto. Come sempre per le domande scrivete pure qui o sulla pagina facebook del blog e vi risponderò il prima possibile.
Come sempre tenete a mente che i miei consigli nascono dalla mia esperienza e da ciò che ho magari ricercato ma anche sperimentato con tutti i pregi ed i limiti della questione 😉

Comments

13 thoughts on “Tutorial vetro di zucchero trasparente con isomalto

    • Scusa per non aver letto prima i tuoi dolcissimi commenti. E’ sempre un toccasana per l’umore sentire tanto entusiasmo, anche attraverso uno schermo 😀
      E sono anche più felice sapendo che non ti sei bruciata ^__^

    • Non durano moltissimo perchè l’umidità le rovina. L’unica quindi è evitare che entrino in contatto con la suddetta con apposite scatole (magari mettendo al lato una vaschetta con del sale grosso e sperare in bene)

  1. Buon giorno a tutti,
    Con l isomalto tra virgolette e più semplice che con lo zucchero ma solo per piccoli lavori e non ci servono termometri.
    Si può riscaldare al microonde e si può modellare abbastanza a lungo.
    Per mantenere le vostre opere al sicuro dall umidità per un po’ più di tempo chiudetele in una scatola per biscotti di latta con dei sacchetti di sale di silicio.

  2. Ciao ho scoperto e testato facendo ila castello di frozen per la torta di mia figlia che il fruttosio è molto simile all’isomalto e resta comunque un effetto vetro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.